Forzature "naturali"

Forzature "naturali"

 Marilisa Allegrini

Marilisa Allegrini

Una fresca dichiarazione del presidente delle Famiglie dell'Amarone d'Arte:

Di certo, ha proseguito Marilisa Allegrini, «quello che vogliamo ribadire è che il metodo di appassimento, qualsiasi sia il “percorso” scelto dalla singola azienda, è sempre fatto in modo naturale: solo uve perfettamente sane possono entrare nei fruttai e di certo il controllo dell’umidità in autunni particolarmente piovosi non può essere catalogato come ‘forzatura tecnologica’».

 

Tali affermazioni rispondono indirettamente a quanto sostiene Emilio Pedron, amministratore delegato di Bertani, il quale, solo qualche giorno fa annunciava la non produzione di Amarone Classico 2014 evidenziando:

«Con appassimento in fruttai tecnologici è infatti possibile la produzione di Amarone il cui risultato è indipendente dalla variabile meteo; in questo caso anche l’andamento climatico nel dopo vendemmia non ha nessun legame qualitativo con il prodotto finale, in quanto l’appassimento avviene in un luogo standardizzato nei paramenti da controllare, come umidità e ventilazione».

Continua il confronto in Valpolicella tra più voci, spesso discordanti e in conflitto. Insomma, un bel caos.

__________________________
L'immagine che ritrae Marilisa Allegrini è tratta da Altissimo Ceto.

La triste deriva dei consumi pro-capite di vino

La triste deriva dei consumi pro-capite di vino

Etna DOC, focus sul Sud-Ovest

Etna DOC, focus sul Sud-Ovest