Cembra e i Cembrani

Cembra e i Cembrani

 Giovo, Val di Cembra, e i vigneti di montagna

Giovo, Val di Cembra, e i vigneti di montagna

Una seconda visita in Val di Cembra, dopo la recente partecipazione alla Rassegna Internazionale del Müller Thurgau, è coincisa con l'arrivo di una notizia da tempo preparata e attesa dai produttori locali: Cembra diventa ufficialmente una sotto-zona riconosciuta dalla modifica al disciplinare di produzione dei vini Trentino DOC:

"Le principali novità introdotte dal nuovo disciplinare riguardano l’allargamento della zona di produzione a 11 Comuni viticoli della provincia di Trento, l’inserimento delle tipologie varietali Schiava gentile e Schiava ed il riconoscimento della sotto-zona “Valle di Cembra” o “Cembra” riservata ai vini delle tipologie varietali Müller Thurgau, Riesling renano, Pinot nero, Schiava gentile e Schiava".

In pratica, i produttori della denominazione potranno avvalersi già dalla vendemmia 2016 delle modifiche al disciplinare, in attesa che vengano definitivamente approvate dalla Commissione UE.

Cembra o Valle di Cembra segnaleranno chiaramente (speriamo) l'origine del vino sulle etichette di Müller Thurgau, Riesling, Pinot nero e Schiava. Un'informazione importante per noi consumatori.

Nel frattempo - accompagnato da Mara Lona, coordinatrice di Cembrani DOC, un gruppo costituito da sette aziende (5 cantine e 2 distillerie) - ho avuto accesso ad altre tre cantine locali, in questo ordine: Villa Corniole, Cembra Cantina di Montagna e Zanotelli. Ecco alcuni dei vini assaggiati durante le visite (a lato di ciascuno il link alla scheda su Vivino):

Villa Corniole Salìsa Trento Metodo Classico Brut 2012
Fantastico carattere acido ben risolto con la sapidità del terroir della Val di Cembra. Da seguire nel tempo. 

Villa Corniole Petramontis Pinot Grigio Trentino DOC 2014
Pinot Grigio da uve della Piana Rotaliana, gran bella struttura e complessità di frutta bianca. Elegante, pastoso... Entra di diritto tra i miei "top-5" italiani.

 La cantina di Villa Corniole

La cantina di Villa Corniole

Villa Corniole Pinot Grigio Ramato Trentino DOC 2013
Wow! Che bella espressione di Pinot Grigio nella versione "ramato" e leggermente invecchiato per un anno in più. Un gran bel compagno per la buona tavola.

Villa Corniole Lukin Chardonnay Trentino DOC 2008
Da uve Chardonnay selezionate e fermentate in legno, nel quale proseguono l'affinamento per 18-24 mesi e poi altri due anni in bottiglia. Il bianco di valore e invecchiato in cantina. Qui il legno è veramente molto discreto (dopo 8 anni) e piacevolmente integrato col frutto, ben ammorbidito ed espressivo.

Villa Corniole "7 Pergole" Teroldego Rotaliano DOC 2009
Da viti di "una certa età", almeno 60-70 anni vissuti nella piana Rotaliana. Il risultato di lavorazioni in acciaio e poi legno per due anni, è una fresca acidità e bevibilità.

 Cembra Cantina di Montagna

Cembra Cantina di Montagna

Cembra Cantina di Montagna Oro Rosso Dosaggio Zero Trento DOC
Il nome richiama l' "oro rosso" della Valle di Cembra, il porfido. Un'altra bella espressione di metodo classico dosaggio zero da uve Chardonnay 100% conferite dai soci della cantina. Vigneti di montagna, quota media tra 500 e 600 metri s.l.m. Secco, freschissimo, anche dopo i 60 mesi sui lieviti non ci sono note ossidative. Ottimo prodotto! E anche il prezzo è molto interessante, soprattutto se lo comprate al wine shop della cantina a Cembra.

Cembra Cantina di Montagna Cancor Riesling 2012
Il giusto equilibrio tra frutto e componenti acido/sapide. Immancabile sentore di idrocarburo da uve del Cru Cancor.

Cembra Cantina di Montagna Vigna di Saosent Pinot Nero
Purtroppo l'annata in vendita era terminata al momento della visita, ma abbiamo assaggiato un campione dalla vasca in affinamento e, tanto per rassicurarvi, posso confermare che questa chicca farà bella figura sul mercato. 

Zanotelli Forneri Trentodoc Brut Metodo Classico 2012
Grande salinità in questo Brut Blanc de Blancs della Val di Cembra.

Zanotelli Pinot Nero Trentino DOC 2013
Val di Cembra è sempre più interessante per il Pinot Nero. Bella salinità e ampiezza in bocca, con bella persistenza e piacevolezza. Se solo li facessero invecchiare un po' di più, sarebbe straordinario. Un Pinot Nero per mordere cibo, ottimo!

 Vigne a Giovo, Valle di Cembra

Vigne a Giovo, Valle di Cembra

Sandro Sangiorgi sul disciplinare VinNatur

Sandro Sangiorgi sul disciplinare VinNatur

La missione impossibile di Marco Buvoli

La missione impossibile di Marco Buvoli